Caricamento...

PIETRE A CONFRONTO

A prima vista, diamante, zaffiro bianco e cristallo Swarovski potrebbero sembrare indistinguibili. Tutte e tre le pietre mostrano diverse qualità uniche, benefici e determinate condizioni che potresti trovare adatte a varie occasioni. Dal punto di vista del colore, il bianco rimane il colore dell'eleganza per i gioielli, e ciò colloca i gioielli di questo colore nella lista dei gioielli più popolari. La principale differenza che può aiutare a distinguere lo zaffiro bianco dal diamante è la rifrazione della luce, il processo della luce che entra nella pietra e rimbalza indietro, creando un grazioso luccichio. La principale differenza tra il diamante e il cristallo Swarovski è che i diamanti sono pietre naturali, mentre gli Swarovski sono prodotti dall'uomo.

Sia lo zaffiro bianco che il diamante sono perfetti per gioielli come collane, anelli o orecchini perché l'elevata durezza del diamante e dello zaffiro bianco si abbinano molto bene a qualsiasi stile e modello. Nonostante i diamanti e gli zaffiri bianchi abbiano una brillantezza simile, provengono da diverse fonti geologiche e le loro qualifiche minerali sono diverse. Gli zaffiri bianchi provengono dalla famiglia del corindone e questo albero genealogico include anche zaffiri colorati e rubini. D'altra parte, un diamante contiene carbonio puro e ha la stessa componente della grafite e del carbone. Se il tuo budget lo consente, ti consigliamo vivamente di scegliere il diamante per un gioiello che durerà per tutta la vita, ma se hai un budget minore, lo zaffiro bianco può essere la tua scelta avendo comunque una qualità simile.

La formazione del diamante avviene sotto l'alto calore e la pressione nelle profondità della terra e questa alta pressione rende il diamante la sostanza più dura e conduttiva. Un'eruzione vulcanica porta i diamanti in superficie mentre gli zaffiri si trovano sulla superficie come deposito di roccia sedimentaria. È necessario prendersi cura dei propri gioielli con diamanti con molta attenzione per mantenerne l'elevata brillantezza e contrasto. Puoi usare uno spazzolino morbido e una pasta speciale per pulire il diamante, ma se hai uno zaffiro bianco, devi eseguire questo processo di pulizia non troppo spesso. La scintilla accattivante dei diamanti è senza tempo e sempre popolare per un anello di fidanzamento alla moda o una fede nuziale.

Diamo uno sguardo più approfondito alla differenza tra zaffiro bianco e diamante in riferimento al colore, alla rifrazione della luce e ai criteri di durata.

Colore

Per vedere la differenza tra zaffiro bianco e diamante, puoi controllare le tonalità della luce. Generalmente, un diamante riflette la luce in modo molto forte e questo crea una scintilla mozzafiato e anche lo zaffiro bianco brilla, ma non così forte.

Rifrazione della Luce

Quando la luce viene assorbita negli angoli della pietra, comincia il viaggio della luce al suo interno e la rifrazione della luce avviene da un lato all'altro come un'estensione senza fine del sole. Il diamante ha un alto livello di rifrazione della luce per via della sua struttura e quindi brilla di più. Questo bellissimo gioco di madre natura influisce anche sul valore di un diamante. Quando confronti lo zaffiro bianco e i diamanti, vedrai che i diamanti mostrano tutti i colori dell'arcobaleno. Gli incredibili colori diventano visibili con la luce e questo è il potere della rarità. Le pietre preziose rare sono sempre molto richieste da secoli poiché catturano la luce e la riflettono con un bellissimo luccichio.

Durata

La durata del diamante è quattro volte superiore a quella dello zaffiro bianco e questo rende la pietra molto resistente. Lo zaffiro bianco non si graffia facilmente e a prescindere da quale scegli, con una lavorazione straordinaria, puoi ottenere un gioiello che durerà tutta la vita.

Altro

Quando confronti diamanti e Swarovski, forse non riesci a vedere una grande differenza, ma in realtà c'è una differenza significativa quando inizi a guardarli da una prospettiva diversa con maggiore consapevolezza.

Il cristallo Swarovski è un cristallo realizzato in vetro in Austria. Non si trova in natura e per questo motivo non è una pietra preziosa naturale. Il bellissimo vantaggio degli Swarovski sta nell'avere l'alta scintilla e la bella chiarezza del cristallo. Inoltre, ti consente di dare forme diverse e ottenere una grande varietà di colori.

I diamanti hanno criteri diversi e questi criteri sono caratterizzati come 4C che sono colore, taglio (cut), chiarezza e caratura. Questi criteri determinano la qualità del diamante e secondo valori variabili si può ottenere anche un diamante con certificazione GIA o HRD. Attraverso queste certificazioni, puoi trovare tutte le proprietà importanti della pietra che acquisti. Se non riesci a deciderti tra un diamante, uno Swarovski e uno zaffiro bianco, crea una tabella in modo da poter stabilire le differenze. Il diamante ha una durata a vita ed è naturale, raro, scintillante e di altissima qualità. Il cristallo Swarovski è creato in laboratorio, scintillante, con un prezzo conveniente e ha un aspetto simile ai diamanti. Lo zaffiro bianco è naturale, economico e durevole.

La tua scelta può essere un anello, un orecchino o una collana. La cosa più importante è selezionare la pietra giusta secondo il proprio gusto, assicurarsi che la lavorazione sia di alta qualità e considerare il proprio budget. Ricorda sempre che qualunque pietra tu scelga, i gioielli sono articoli delicati, quindi devi stare molto attento quando usi e indossi un anello, una collana o un orecchino. L'uso influisce molto sulla pietra e devi essere gentile con essa per evitare graffi, o variazioni di colore o brillantezza.